Palosco vs OrBa 2-1

Marcatori: 3′ Mazzotti (B), 54′ Vescovi (P), 70′ Vescovi (P)
Note: espulso Vecchierelli per doppia ammonizione

Formazioni:
Palosco: Pinetti, Plebani, Volpi (75′ C.Pezzoni), Gibellini, Ambrosini (46’Baldelli), A.Zanchetti, E.Zanchetti, Valenti, Vescovi (90’M.Pezzoni), Allegrini, Defendi. A disposizione: Lazzaroni, Brignoli. All.: Perelli
Pol.Or.Bariano: Bassi, P.Tirloni, Mi.Suardi (57’A.Suardi), Fratus, Vecchierelli, Ma.Suardi (72’Monti), Radici, Cornari (46’Senziani), Mazzotti (65’S.Cattaneo), Tomasoni (75’Lanzeni), De Nardi. A disposizione: Lanzeni. All.: Duca

Pagelle:
Bassi 6,5: salva il risultato in 2 occasioni, ma soprattutto compie una gran parata su un calcio di punizione.
Tirloni P 6: alterna buone giocate difensive a sciagurate palle giocate in mezzo al campo.
Suardi Mi 5: non riesce a entrare in partita e soffre il movimento continuo dell’attaccante avversario.
Vecchierelli 5: poco concentrato, l’espulsione potrebbe anche essere ingiusta, ma il suo gesto è molto ingenuo
Fratus 5,5: distratto in fase di copertura, ma molto propositivo soprattutto nel primo tempo
Suardi Ma 5,5: il capitano ha un crollo fisico proprio all’ultima di campionato, non riesce mai a entrare nel vivo del gioco
Denardi 6: tanta corsa, ma poca lucidità. Paga il disordine generale della squadra
Tomasoni 5,5: parte bene e poi perde energie e tempo a discutere col suo avversario. Esce per un acciacco
Radici 6: buon primo tempo fatto di belle aperture e buoni inserimenti. Si spegne piano piano nel secondo tempo
Cornari 5: mai in partita, troppo distratto. Un peccato perché le giocate le ha e le mette anche in mostra.
Mazzotti 7: 60 minuti sempre sul pezzo,segna lo 0-1  e va vicino anche al raddoppio. Spostato sulla fascia si sacrifica per dare una mano in mezzo al campo. MVP
Senziani 5,5: tanta corsa, ma poca lucidità. Bravo a prendere palla nella metacampo avversario, ma poco concentrato nelle giocate decisive. Sbaglia il gol dello 0-2
Suardi A 6,5: tiene in ordine una difesa allo sbando, ma una volta rimasti in 10, anche lui fa fatica.
Cattaneo S 5,5: segue l’onda negativa della squadra e va subito in crisi  soprattutto sulla fascia.
Monti 6: senza infamia e senza lode, per lo meno prova a dare il suo contributo in entrambe le fasi
Lanzeni 6: si sbatte per la squadra, ma quando entra lui la squadra rimane subito in 10 e da quel momento arrivano pochi palloni.

Cronaca:
Si mette subito bene la partita per gli orange che nei primi minuti con un bel contropiede solitario vanno in rete con Mazzotti. La partita sembra subito mettersi sui binari giusti per la POB che nei primi 20 minuti godono di molti spazi lasciati dagli avversari e riescono ad arrivare spesso nei pressi dell’area avversaria. Inspiegabilmente dopo un buon inizio gli ospiti si spengono e salgono in cattedra i ragazzi di Palosco che con una squadra piena di giovani vivaci e dinamici prendono possesso della metà  campo facendo ballare Suardi Ma e compagni per quasi tutta la gara.
Nei primi minuti del secondo tempo gli orange sembrano tornati in campo con un altro piglio e Senziani al 50′ non impatta un pallone facile facile sotto porta. Da qui in poi è un monologo del Palosco che prende in mano la gara e inizia un forcing nella metà campo orange.
Il gol è nell’aria e anche per colpa di un mancato di Suardi Mi, Vescovi si ritrova a tu per tu con Bassi e insacca il gol del 1-1.
I padroni di casa continuano a giocare a calcio e al 70′ arriva il meritato vantaggio ancora con Vescovi che raccoglie una palla lasciata rimbalzare in malo modo in area orange (come spesso accade).
Gli orange provano a reagire e nonostante le poche idee, il disordine visto per tutta la gara e l’inferiorità numerica riescono a essere pericolosi in alcune circostanze.
Finisce nel peggiore dei modi l’annata della POB che praticamente non si lotta nemmeno i 3 punti dell’ultima partita. Davvero un peccato, perché in un campionato fatto di poche soddisfazioni, questi tre punti avrebbero fatto piacere alla società sbarcata per il primo anno in terza categoria.
Ci vediamo l’anno prossimo, con sempre più entusiasmo e con un anno di esperienza in più!
Sempre forza orange.