OrBa vs CastelRozzone 2-4

Marcatori: 19’Tomasoni (B), 22′ Defendini (C), 26’Tomasoni (B), 58’Defendini (C), 62′ Nisoli (C), 83’Nisoli (C) su rig.

Formazioni:
Pol.Or.Bariano: E.Bassi, A.Suardi, Fratus, Danesi, D.Cattaneo, M.Suardi (79’Cornari), Tomasoni (90’P.Tirloni), Monti, Giupponi (87’Vecchierelli), Provenzi (71’Senziani), Radici (66’De Nardi).  A disposizione: S.Cattaneo.
All. Duca
Castel Rozzone: Foglieni, Donatelli, Bertaglio, Lamperti (65’Finardi), Dominelli, Bosco, Di Bisceglie, Dervishi (46’Nisoli), Ferrari (88’Dione), Bugini (73’Riva), Defendini (75’Orlandi). A disposizione: C.Bugini, Sincinelli.
All: Mulazzani

Pagelle:
Bassi 5: compie due ottimi interventi, ma sul secondo gol è lui a commettere l’errore decisivo.
Suardi 6: ottima partita in fase di impostazione, ma qualche incertezza nella fase difensiva
Cattaneo D 6: sempre ben piazzato sul proprio uomo, gioca una partita di grande tenacia e personalità
Danesi 5: molto distratto rispetto alle prime uscite stagionali, paga un periodo con problemi fisici.
Fratus 5: alterna momenti di gioco brillante a disattenzioni banali.
Suardi M 6: meno brillante del solito, ma sempre perfetto soprattutto nelle chiusure.
Monti 6: primo tempo molto buono, ma cala nella ripresa fino ad esaurire quasi le forze.
Provenzi 6: ha il merito di innescare il secondo gol, fa altre buon giocate, ma ci crede poco in quello che fa
Radici 5,5: molto altalenante, bene in chiusura, troppo lento a far ripartire l’azione.
Tomasoni 7: due gol, tanta corsa e solita generosità. Ricomincia da dove era finito il 2015.
Giupponi 5,5: tanto movimento, tanta generosità, ma ancora poco incisivo sotto porta.
Denardi 5,5: lontano dal Denardi visto all’andata, ma serve tempo per riprendere la condizione.
Senziani 5,5: tanta corsa ma poca lucidità
Cornari 5,5: prova a dare un po’ di forza fisica al centrocampo, ma entra quando ormai il risultato è compromesso.
Vecchierelli s.v.
Tirloni P s.v.

Cronaca:
Solita partita dai due volti per la POB: primo tempo dominato mettendo in mostra anche azioni interessanti e secondo tempo, dopo aver subito la rete del 2-2 senza carattere e senza agonismo.
La POB parte bene e arriva in area avversaria due volte a inizio del primo tempo, ma va in vantaggio su un rinvio sbagliato del portiere che manda la palla sui piedi di Tomasoni che insacca a porta vuota al 19′ del primo tempo, ma il vantaggio dura poco perché gli ospiti al 22′ pareggiano su un clamoroso svarione difensivo.
I padroni di casa però non ci stanno e al 26′ Provenzi scende sulla fascia, salta il proprio diretto avversario e mette in mezzo un pallone che Tomasoni può solo mettere dentro. 
La partita sembra essere in mano dei padroni di casa che arrivano ancora due volte in area avversaria, ma non riescono a insaccare perché tra le fila orange manca ancora la giusta determinazione, finisce quindi il primo tempo con i barianesi in vantaggio col minimo scarto.
Nel secondo tempo il copione sembra ancora lo stesso ma al 58′ c’è la svolta della partita: tiro smorzato da Cattaneo, palla che sembra facile per il portiere Orange, ma che alla fine risulta fatale perché Bassi se la fa sfuggire e Defendini è lesto a insaccare.
Passano solo 4′ e il copione è lo stesso: Castel Rozzone che entra in area troppo facilmente, calcia in porta, deviazione di Bassi (che stavolta fa un miracolo) ed è ancora un attaccante ospite il più lesto a raccogliere sulla ribattutta.
Da qui in poi c’è solo una squadra in campo e all’83’ ci pensa l’arbitro a chiudere una partita che era ancora aperta regalando un rigore clamoroso ( Bassi esce di piede su un avversario e prende la palla in modo evidente) che Il Castello trasforma chiudendo la partita.
Nonostante il risultato si è visto per un’ora un buon gioco Orange che finalmente ha dimostrato di avere qualità da mettere in campo, ora si dovrà lavorare sulla tenuta mentale e sulla grinta, ma questa squadra ha grandi potenzialità.
Domenica scontro diretto con una squadra di pari classifica, quindi si andrà in campo con un solo risultato utile.
Sempre forza orange.