OrBa vs Caravaggio 2-2

Marcatori: 4′ Tomasoni (B), 24′ Monti (B), 44′ Gastoldi (C), 63′ Gatti
Formazioni:
Pol.Or.Bariano: E.Bassi, Moleri, Vecchierelli, A.Suardi (70’P.Tirloni), D.Cattaneo, Cornari (75’Provenzi), Radici,  De Nardi, Tomasoni (82’Mazzotti), Monti (46’M.Suardi), Fratus. A disposizione: Cela, A.Bassi All. Duca
FC Caravaggio: Cesana, Filisetti (68’L.Radaelli), Ignat, Bianchi (79’Castelli), Ferrario, Boschiroli, A.Radaelli, Cucuzza (58’Facchetti), Gatti, Gastoldi, Fedrici. A disposizione: Ferrari, Pagani, Benaglio All. Molteni

Pagelle:
Bassi 6,5: padrone dell’area piccola, incolpevole sui gol, quasi riesce nel mezzo miracolo di evitare il pareggio.
Suardi A 6,5: da terzino è sicuramente un’arma in più per questa nuova versione della POB
Moleri 6,5: aggredisce puntualmente l’avversario diretto e quando serve pulisce l’area
Cattaneo 7: sempre attento e deciso bravo nel gioco aereo e si fa saltare pochissimo nell’1 contro 1
Vecchierelli 6: ancora un po timido, ma arriverà anche la condizione migliore
Cornari 6,5: un moto continuo sulla fascia, propizia l’1-0 e va vicino alla rete altre due volte
Denardi 6: un po’ sottotono rispetto alle ultime prestazioni, ma sempre prezioso in copertura
Radici 6,5: sicuramente il più lucido in mezzo al campo, gioca parecchi palloni interessanti soprattutto a cercare Fratus
Fratus 7: ritrova il suo vecchio ruolo e per tutto il primo tempo risulta imprendibile al terzino avversario
Monti 6,5: gioca acciaccato, ma difende bene palla in mezzo al campo e mette a segno il 2-0 su punizione.
Tomasoni 7,5: segna e difende una quantità incredibile di palloni, nonostante debba reggere da solo il peso dell’attacco, riesce anche a farsi trovare altre due volte in area. MVP
Suardi M 7: prende il posto di Monti e da alla squadra il giusto equilibrio facendo da collante tra centrocampo e attacco. Purtroppo è costretto a cambiare ruolo a causa dell’acciacco di Cornari.
Tirloni P 6,5: entra col piglio giusto, aggredisce gli avversari e si propone sulla fascia. E’ sempre un’ottima risorsa
Provenzi 6:  quando entra in campo lui la POB è un po’ stanca e lui è costretto a fare un lavoro che non è proprio nelle sue corde
Mazzotti 6: solito cuore e solita corsa sempre a disposizione della squadra, si sta rivelando un elemento importantissimo per il gruppo.

Cronaca:
Finalmente si torna a vedere la POB vista nelle prime tre giornate di campionato: difesa attenta, centrocampo aggressivo e attacco dinamico.
Parte bene la POB che al 4′ va subito in vantaggio grazie a un gol da centravanti puro di Tomasoni. La partita prosegue e sembra saldamente in mano ai ragazzi di Bariano, che dopo altri 2-3 tentativi raddoppiano con una punizione dell’Ex Monti al 24′.
Da quel momento in poi il Caravaggio cerca di rendersi più pericoloso, ma senza creare mai grossi problemi alla difesa barianese.
Nonostante un attacco un po’ sterile, nel primo minuto di recupero, il Caravaggio accorcia le distanze: punizione tesa di Gastoldi, deviazione di Cattaneo che manda la palla all’angolino spiazzando Bassi. Si va così negli spogliatoi sul 2-1.
Nel secondo tempo, come si poteva prevedere, rientra un Caravaggio un po’ più aggressivo che comunque continua a creare ben poche occasioni  e serve una super giocata di Gatti per mettere la partita in parità: al 63′ infatti l’attaccante di Caravaggio prende palla defilato sulla sinistra si accentra saltando 3 uomini orange e calcia rasoterra nell’angolo, Bassi tocca ma non riesce a deviare.
Da quel momento in poi la partita rimane equilibrata fino alla fine, con gli ospiti che sembrano avere ancora energie, ma che in realtà non riescono più a rendersi pericolosi.
Buona la prestazione degli orange, che ritrovano un po’ di fiducia in loro stessi e giocano una gara che comunque è sempre stata nelle loro corde. Ora bisogna proseguire su questa strada cercare di fare più punti possibili, aspettando il rientro in campo di alcuni giocatori importanti.
Sempre forza orange.