Casiratese vs OrBa 2-3

Marcatori:
11′ Tomasoni (B), 24′ E.Tirloni (B), 32′ E.Tirloni (B), 56′ Defendi (C),  82′ Trapattoni (C)
Note: 82′ espulso De Nardi per doppia ammonizione

Formazione:
Bassi, De Nardi, Bassi (46’A.Suardi), Moleri (72’S.Cattaneo), Fratus, Cornari, Monti, Radici (53’M.Suardi), E.Tirloni, Tomasoni (77’Valcarenghi), Giupponi (86’Provenzi)

Pagelle:
Bassi E 6,5: sempre puntuale nelle uscite e a tenere unita la difesa, incolpevole sui gol.
Denardi 6,5: sarebbe una partita da 7, ma il secondo giallo arriva da un’ingenuità clamorosa.
Bassi A 6,5: è chiamato a un ruolo non suo, ma lo interpreta perfettamente.
Moleri 6,5: Primo tempo quasi perfetto, ma crolla nel secondo come alcuni compagni.
Fratus 6,5: qualche sbavatura, ma dalla sua parte non si passa quasi mai.
Cornari 7: sempre in costante movimento riesce a fare bene sia in fase difensiva che in fase offensiva.
Monti 6,5: prezioso in fase di copertura, ancora un po’ lento nella fase di transizione.
Radici 6,5: parte bene, ma si spegne dopo mezz’ora.
Tirloni E 7,5: propizia il primo gol e segna gli altri due, cosa chiedere di più a un attaccante? MVP
Tomasoni 7: costantemente in movimento, fa un ottimo pressing e tiene alta la squadra. Ha il merito di sbloccare la partita.
Giupponi 6,5: meno brillante delle altre due partite, ma sempre prezioso quando decide di saltare il suo diretto avversario.
Suardi A 6,5: entra a sostituire un acciaccato Bassi e lo fa nel migliore nei modi.
Suardi M 7: si comincia a vedere il vero “Marchetto”, puntuale nelle chiusure si permette pure un paio di ottimi inserimento.
Cattaneo 6,5: entra come esterno alto, finisce terzino per l’espulsione di Denardi, ma interpreta benissimo entrambi i ruoli
Valcarenghi 6,5: molto reattivo, da una grossa mano al centrocampo soprattutto dopo essere rimasti in inferiorità numerica.
Provenzi 6,5: gioca qualche minuto perché arriva da due settimane di influenza, ma è molto bravo a far respirare la squadra.

Cronaca:
A Casirate a un certo punto della partita sembra andare in onda il remake di Primula- POB: come sempre l’Oratorio Bariano nel primo tempo manda in scena una serie di azioni veloci e precise quasi identiche che mandano gli ospiti in vantaggio 0-3 e da un’altra azione simile arrivano perfino a sfiorare lo 0-4. Purtroppo come spesso accade al 35′ del primo tempo gli arancioni spengono la luce e permettono così ai padroni di casa di accorciare le distanze a pochi minuti dall’intervallo.
Al rientro dagli spogliatoi, per i primi minuti, i ragazzi di Casirate sembrano non voler affondare, ma col passare del tempo iniziano a prendere campo mettendo inspiegabilmente sempre più in difficoltà i ragazzi di Bariano. All’82’ infatti sull’ennesima azione dei padroni di casa Denardi tocca la palla con un braccio guadagnandosi così la seconda ammonizione e gli spogliatoi in anticipo.
I casiratesi iniziano così un forcing finale che dura 14 minuti ( per la terza volta consecutiva su tre partite viene concesso dall’arbitro un recupero superiore ai 5 minuti) e che porta la rete del 2-3, ma dopo questa non riescono più a imbastire azioni pericolose.
7 punti in tre partite sono un buon bottino per una squadra appena arrivata in terza categoria, ma gli uomini di Bariano devono imparare a gestire meglio le gare e le energie perché il campionato sarà lungo e pieno di insidie.
Nella quarta di campionato gli arancioni affronteranno la Cappuccinese, squadra molto quadrata già affrontata nel trofeo Preda, ma si proverà a portare a casa i primi tre punti casalinghi della stagione.
Sempre forza Orange.