OrBa vs Primula Barbata 3-3

Marcatori:
Reti: 7′ Provenzi (B), 20′ Legramandi, 69′ Legramandi

Formazione:
Bisazza, P.Tirloni, A.Suardi, Moleri, Cornari (78′ D.Cattaneo), E.Tirloni, Monti (82’M.Suardi), Radici (65′ Tomasoni),  Provenzi (55′ De Nardi), Legramandi, Giupponi (87′ Valcarenghi)

Pagelle:
Bisazza 5: alcuni ottimi interventi, ma troppe incertezze soprattutto con i piedi e nelle uscite alte.
Tirloni P 5,5: ottime iniziative personali, ma molto confusionario in fase difensiva
Moleri A 5,5: stranamente distratto, inizia bene la prima mezz’ora ma poi va in confusione
Suardi A 6:  anche lui sembra appesantito, ma con esperienza riesce a dare una mano ai compagni
Cornari 5,5:  si vede che ci sono tante qualità, ma gioca con il freno a mano tirato
Tirloni E 6: è il più dinamico dei centrocampisti, aiuta in mezzo al campo e prova anche a proporsi in avanti.
Monti 5,5: più appesantito del solito, fatica a far ripartire la manovra e rallenta spesso il gioco.
Radici 5,5: molto utile in fase difensiva, si addormenta spesso nella fase di transizione
Provenzi 6,5: nonostante le non buone condizioni fisiche fa un gol e un  assist
Giupponi 6: buon primo tempo nel quale gioca l’assist dell’1-0, si perde piano piano con tutta la squadra
Legramandi 7: anche se spesso si ferma a prendere fiato, là davanti fa spesso reparto da solo e segna due gran gol. MVP
Denardi 5,5: non è il solito Dena, entra un po sottotono e si adegua ai ritmi blandi della squadra
Tomasono 6: entra e riesce a dare una mano a Legramandi difendendo tanti palloni utili a far respirare la squadra
Cattaneo D 6: fa il solito centrale aggiunto in difesa ed è bravo a contenere l’avversario diretto
Suardi M 6: entra fuori ruolo ad aiutare il centrocampo, riesce anche a rendersi pericoloso in avanti
Valcarenghi sv: pochi minuti per infoltire la difesa

Cronaca:
Passo indietro per i ragazzi di Bariano: dopo 30 minuti giocati con ritmo e intensità e dopo essere andati sul doppio vantaggio, i  padroni di casa smettono letteralmente di giocare per iniziare una serie infinita di errori. A fine primo tempo si vedono i primi segnali di cedimento quando al 44′ una palla innocua buttata senza pretese in avanti dal Primula Barbata diventa incredibilmente una palla gol abilmente trasformata.
Nel secondo tempo in pratica i padroni di casa non entrano in campo e gli ospiti prendono fiducia: al 2′ della ripresa viene concesso un rigore che viene sbagliato dal Barbata e pochi minuti dopo, sugli sviluppi di un corner, i giocatori in maglia rosa insaccano con un bel colpo di testa il gol del pareggio.
La POB a questo punto è allo sbando: ogni palla buttata in avanti dal Primula è una potenziale palla gol, i centrocampisti smettono di correre, i difensori non mantengono più le posizioni, ma fortunatamente ci pensa Legramandi con un contropiede dei suoi a portare immeritatamente i padroni di casa in vantaggio.
A questo punto la partita sembra chiusa, ma l’Oratorio Bariano continua con lo stesso atteggiamento la partita e soprattutto i giocatori di Barbata non smettono di crederci e in pieno recupero riescono a riportare la partita in parità.
Due punti persi per l’oratorio Bariano per come si era messa la partita nel primo tempo, ma tutto sommato un risultato giusto, visto la tenacia e la voglia di vincere che i giocatori di Barbata hanno messo in campo per 90 minuti.
La prossima partita di campionato vede gli arancioni andare sul campo di Casirate dove incontrerà una squadra che storicamente gioca partite aggressive e molto intense: si spera che in settimana si riordino le idee e si ritorni subito a giocare da squadra come nella prima di campionato.
Sempre forza orange