RagazziDM vs PolOrBa 3-1

Marcatori:
50′ Giupponi
Formazione:
Spinoni M., Cattaneo D. (55’Fratus), Suardi A., Resmini (75’Artina), Bigatti (45’Silvani), Agazzi (61’Mazzotti), Tirloni E. (51’Cornari), Suardi M. (75’De Nardi), Iacchetti, Giupponi, Carobbio (85’Boselli)
Pagelle:
Macy 5,5: non male sulle uscite, ma sul primo gol si posiziona male dietro la barriera.
Cattaneo D 5,5: poca aggressività e lucidità. Un passo indietro rispetto a fine andata.
Willi 5,5: trova un avversario ostico, ma dopo 15 min è già in confusione.
Andrea S. 6: prova a tenere in piedi una difesa che fa acqua da tutte le parti.
Bigatti 5: il mister gli sbaglia il ruolo, ma è decisamente in giornata NO
Marco S 6 : tanto sacrificio in mezzo al campo nel primo tempo, nel secondo ci prova in tutti i modi, fino a che le pile sono a zero.
Ettore 6,5: un vero gladiatore, un po’ confusionario, ma non molla mai. MVP
Iacchetti 5: irriconoscibile, non spinge mai e si fa surclassare da un avversario nettamente inferiore.
Gippy 6: Una media tra primo e secondo tempo, primo da 5 sottotono, secondo da 7 dove risulta il più pericoloso.
Giordano 6: poca lucidità, ma molto sacrificio, tatticamente molto utile
Carobbio 5,5: ci prova anche lui nel secondo tempo, ma le scelte su molte giocate risultano sbagliate.
Silvi 6: entra bene in campo, molto determinato con la voglia di far male all’avversario e quasi ci riesce
Cornari 6: entra e prova a metterci fisico, buona la determinazione.
Fratus 5,5: prova a suonare la carica, ma anche lui viene spesso messo in difficoltà dall’avversario diretto
Mazzotti 5,5: ci mette il solito impegno e tanta grinta, ma non riesce mai a incidere
Artina 6: tiene a bada il suo avversario diretto, anche se con qualche difficoltà
Denardi 6: piano piano sta recuperando minuti. Sarebbe l’uomo in più per questo finale di campionato.
Boselli 6: anche se il risultato è compromesso, ci prova in tutti i modi
Cronaca:
Primo tempo da 4 e secondo tempo da 6: una delle peggiori POB dell’anno portano a casa una sconfitta meritatissima contro una squadra che, seppur con molti validi elementi, gioca solo per 25 minuti, ma son quelli che bastano per imbastire 3 azioni e fare altrettanti gol. Nonostante molte attenuanti per il risultato, una squadra che vuole stare al vertice non può permettersi di regalare un tempo sbagliando tutto quello che si può sbagliare in una partita di calcio: difensori che non aggrediscono, centrocampisti che buttano via la palla e attaccanti che non mettono mai la palla a terra.
Fortunatamente nella ripresa la squadra esce dagli spogliatoi con una diversa determinazione e crea almeno 4-5 palle gol di fila; purtroppo è proprio la classica “giornata NO” e di questi palloni solo uno va in fondo al sacco.
Ora ricarichiamo le pile per i 2 mesi finali di campionato che probabilmente prevedranno anche  2 turni infrasettimanali.
Sempre forza orange.

Tonino Continho